Marcegaglia: con un Pil all’1% non andiamo da nessuna parte

4 Maggio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – La fase peggiore della crisi e’ ormai alle spalle ma la crescita dell’Italia e’ ancora lenta. E’ quanto ha affermato il presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, intervenendo a Radio 24 indicando che l’economia si trova ancora in ”una fase incerta e difficile” ”Il peggio e’ alle spalle – ha detto il presidente di Confindustria – la parte piu’ intensa della crisi e’ alle spalle, come dimostra la cig in lieve miglioramento ma siamo in una fase di crescita ancora lenta. Il recupero dell’occupazione e’ basso, la produzione industriale e le esportazioni stanno rallentando”. La Marcegaglia ribadisce la necessita’ che il paese rafforzi la crescita. ”Se il Paese cresce allo 0,8%, all’1% non andiamo da nessuna parte”.

In Italia c’è un “grave conflitto istituzionale”, ha sottolineato, spiegando i motivi che hanno spinto l’associazione a organizzare l’assise di sabato prossimo. “E’ un periodo di grande incertezza – ha detto Marcegaglia – c’è una competizione fortissima, un momento così difficile richiedeva una decisione coraggiosa”. L’idea dell’assise è quella di una “grandissima operazione di ascolto che parte dalla base dell’organizzazione. L’idea è quella di partire dagli imprenditori e poi arrivare a redigere un’agenda”, ha sottolineato.