Manovra: Confindustria, non scaricare su imprese inadempienze regionali

2 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Confindustria esprime forte preoccupazione per l’aumento delle addizionali Irpef e Irap, comunicato ieri dal Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia, per ripianare i deficit sanitari di Lazio, Calabria, Campania e Molise. Le imprese comprendono le ragioni di una scelta obbligata e sono disponibili, responsabilmente, a sostenere l’ennesimo contributo alla necessità del rigore dei conti pubblici, ma non intendono tollerare più a lungo comportamenti irresponsabili da parte delle Regioni che ora devono attuare seri e veloci piani di rientro dai rispettivi deficit sanitari.