Mademoiselle Privé arriva a Tokyo

22 Ottobre 2019, di Redazione Wall Street Italia

La quinta tappa dell’esposizione dedicata all’universo creativo di Chanel inaugura il 19 ottobre nella capitale del Sol Levante

A cura di Francesca Gastaldi

Mademoiselle Privé: era questo il nome sulla porta dello studio di Gabrielle Coco Chanel, al terzo piano di 31 Rue Cambon, a Parigi. Da qui prende il nome la mostra dedicata al suo eccezionale universo creativo: dopo Londra, Seoul, Hong Kong e Shangai, dal 19 ottobre al 1 dicembre l’esposizione fa tappa a Tokyo, presso il B&C Hall-Tennoz.
Attraverso una scenografia esclusiva, la Maison propone agli spettatori un viaggio inedito nel luogo più intimo di Coco Chanel, ovvero il suo appartamento parigino.


Foto di Olivier Saillant

Al secondo piano del palazzo di Rue Cambon, classificato monumento storico nel 2013, una porta a specchio conduceva all’interno dell’appartamento di Mademoiselle Chanel, una sorta di ‘bivouac de luxe’ composto da 4 stanze dove la stilista amava lavorare, ricevere gli amici e leggere.
È qui che, circondata da oggetti preziosi, specchi veneziani e lampadari di cristallo, sviluppava il suo immaginario estetico dando vita a quello stile eterno destinato a passare alla storia.

Foto di Olivier Saillant

Tra affreschi grafici, sagome di alta moda create da Karl Lagerfeld e Virginie Viard (suo braccio destro e oggi nuovo direttore creativo della Maison) e capi delle collezioni Chanel Métiers d’Art, la mostra ripercorre storia e suggestioni della Maison, analizzando da vicino 3 ambiti creativi: l’Haute Couture, resa immortale da pezzi iconici come le petit robe noir e il tailleur in tweed; l’Haute Joaillerie, celebrata da una riedizione della storica collezione Bijoux de Diamantsdel 1932 e il tributo al leggendario Chanel n°5,  simbolo indiscusso dell’Haute Parfumerie fin dal suo lancio nel 1921.


Foto di Olivier Saillant

L’esposizione si articola in 5 sezioni, ognuna delle quali è caratterizzata da un’atmosfera cromatica ispirata a uno degli ambienti dell’appartamento parigino di Chanel: dal bianco della scala al beige del divano, dal nero della sala da pranzo fino al rosso della scrivania e l’oro del camino.
Ad accompagnare il viaggio dei visitatori tra le creazioni di Coco Chanel vi è anche l’esclusivo cortometraggio, firmato da Sofia Coppola, intitolato In homage to Mademoiselle, realizzato con immagini e video provenienti dagli archivi storici della Maison.


Foto di Olivier Saillant


Foto di Olivier Saillant