Mercati

Made in China. Surplus tocca record di 14,5 mld $

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Il surplus commerciale cinese si amplia al livello record di 14,5 miliardi di dollari sulla scorta delle forti esportazioni, salite su base annuale del 23 per cento. Lo comunica ieri il ministero del Commercio cinese. L’avanzo commerciale, cresciuto dai 13 miliardi di dollari riportati a maggio, batte le aspettative del mercato, pari a 12,8 miliardi di dollari. Il dato, secondo gli esperti, alimenterà le pressioni su Pechino affinché permetta un maggiore apprezzamento dello yuan. Lo scorso 27 giugno il segretario al Tesoro statunitense, Henry Paulson, invoca un’accelerazione del processo di apprezzamento della divisa cinese al fine di correggere gli squilibri commerciali tra usa e Cina. Il forte surplus commerciale finora spinge il livello delle riserve valutarie a 875 miliardi di dollari che, oltre da alimentare il boom degli investimenti in Cina, è alla base della crescita delle recenti spinte inflazionistiche. Intanto la Cina guarda con preoccupazione alle nuove regole, proposte negli Stati Uniti, per limitare le esportazioni di prodotti ad alta tecnologia attraverso una stretta nelle licenze. Il provvedimento mira a proteggere i prodotti Usa per impedire il loro utilizzo da parte dell’esercito cinese e renderà necessario il rilascio di una licenza speciale per almeno 47 categorie di prodotti a stelle e strisce. Le società americane che esportano in Cina dovranno dimostrare di conoscere così bene i loro clienti da essere certe che non consentiranno l’utilizzo militare delle tecnologie esportate. “Siamo preoccupati”, ammette Chong Quan, portavoce del ministero del Commercio, il quale si augura che “gli Usa abbandonino questa mentalità da guerra fredda”. Intanto dal sito “italia.pravda.ru” si apprende che, “per la quarta volta consecutiva, la Cina è stata riconosciuta come la principale nazione produttrice di birra al mondo”. Lo rivela il vicepresidente del consiglio dell’Associazione di produttori di bevande alcoliche cinese, Siao Dejun, nel corso del festival internazionale della birra che si tiene in Cina in questi giorni. Secondo le statistiche in possesso dell’associazione, il volume complessivo di birra prodotta e venduta in Cina nei primi cinque mesi dell’anno è di 12,4 miliardi di litri, con una crescita rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso pari al 15,4 per cento.