MACRO & MERCATI: VALUTARIO SOTTO I RIFLETTORI

13 Aprile 2007, di Redazione Wall Street Italia

*Questo documento e’ stato preparato da MPS Finance Banca Mobiliare S.p.A. ed e’ rivolto esclusivamente ad investitori istituzionali ovvero ad operatori qualificati, così come
definiti nell’art. 31 del Regolamento Consob n° 11522 del 1° luglio 1998 e successive modifiche ed integrazioni. Le analisi qui pubblicate non implicano responsabilita’ alcuna per Wall Street Italia, che notoriamente non svolge alcuna attivita’ di trading e pubblica tali indicazioni a puro scopo informativo. Si prega di leggere, a questo proposito, il disclaimer ufficiale
di WSI.

_______________________________________

(WSI) –
Negli Usa atteso il dato sul deficit commerciale di febbraio, che fornirà indicazioni importanti anche in merito all’entità della contribuzione delle esportazioni nette per il computo del Pil del primo trimestre. Importanti saranno anche i dati sui prezzi alla produzione di marzo, vista la forte attenzione sulla dinamica inflattiva degli ultimi mesi.

Tassi di Interesse: in area Euro tassi di mercato in rialzo dopo che la Bce ha mantenuto fermo il tasso di riferimento al 3,75% e dopo che Trichet, nella conferenza stampa successiva alla riunione, ha confermato le attese di un rialzo dei tassi nella riunione di giugno. Il rialzo ha interessato soprattutto la parte a medio e lungo termine della curva, con lo spread sul tratto 2-10 anni che si è portato in prossimità dei 7 pb. Oggi sul dieci anni, dopo il superamento della soglia del 4,15%, la resistenza si colloca al 4,20%.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Negli Usa tassi di mercato sostanzialmente stabili sul decennale a fronte di un andamento al rialzo sul comparto biennale con conseguente appiattimento del differenziale 2-10 anni prossimo allo zero. Nel caso del comparto biennale ha ancora impattato l’incremento delle aspettative di inflazione così come misurato dalle breakeven inflation, dopo il dato sui prezzi alle importazioni di marzo che ha visto un incremento su base annua del 2,8%, ben superiore al consensus di Bloomberg News. L’attenzione degli operatori continua ad essere focalizzata soprattutto sulla dinamica dei prezzi che potrebbe risultare la variabile decisiva per le prossime mosse da parte della Fed. In questo contesto i dati sui prezzi alla produzione di oggi rappresentano un potenziale mover di rilievo per la giornata odierna. Eventuali ulteriori tensioni sui prezzi potrebbero portare il decennale fino al 4,75%. Primo supporto a quota 4,70%.

Valute: Dollaro ancora in forte deprezzamento verso Euro. In questo contesto il dato sulla bilancia commerciale di febbraio assume un’importanza rilevante, soprattutto se il deficit risultasse superiore alle attese. Il livello di resistenza a quota 1,3550 appare l’ultimo di rilievo prima di puntare al massimo storico di 1,3660. I principali due supporti si collocano a 1,35 e 1,3450. Lo Yen si mantiene stabile vs Euro in prossimità dei massimi storici. Un livello di resistenza sembrerebbe essersi formato a 160,87. Oggi è in programma il G7, ma difficilmente lo Yen sarà citato nella dichiarazione ufficiale, sebbene sarà sicuramente oggetto di discussione tra i partecipanti. Yen in apprezzamento vs Dollaro con la resistenza che si colloca a 119,55 ed il supporto più vicino intorno a 118,40. Nuovo record dello Yuan cinese verso Dollaro, sebbene il movimento di apprezzamento si mantenga sempre molto graduale.

Materie Prime: in crescita gli energetici guidati dal rialzo del greggio dopo che l’IEA ha avvertito circa la forte entità del calo delle scorte avvenuto nel primo trimestre. Ha inoltre aggiunto che tale situazione potrebbe continuare ancora per altri mesi, aumentando la tensione tra gli operatori energetici. In ribasso gli industriali guidati dal rame (-1,9%) per possibili prese di profitto dopo i recenti forti rialzi. Deboli i preziosi nonostante la debolezza del Dollaro.

Copyright © MPS Finance per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved