M5S: almeno 20 dissidenti pronti a lasciare

18 Giugno 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – “L’area del dissenso nel Movimento 5 Stelle è abbastanza grande. Venti parlamentari, forse di più. Grillo e i suoi dovrebbero accettare la realtà: al grande successo della lista non è corrisposta una reale comprensione dei meccanismi parlamentari ed è mancato un reale pluralismo”.

Così il deputato del Pd Pippo Civati fotografa la situazione politica attuale dei 5 Stelle, lui che in questi mesi – in attesa del Congresso nazionale del partito per cui sogna un tandem con Fabrizio Barca – si è incaricato di tenere aperti i collegamenti con i deputati e i senatori del Movimento.

Un compito arduo visto l’esito di ieri sera con il processo mediatico, senza diretta streaming, alla dissidente senatrice Adele Gambaro.

Il contenuto di questo articolo, pubblicato da Il Fatto Quotidiano – che ringraziamo – esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

Copyright © Il Fatto Quotidiano. All rights reserved