Lussemburgo: Berenice, Merrill Lynch Opa sul 95%

9 Luglio 2007, di Redazione Wall Street Italia

Merrill Lynch spariglia le carte e a sorpresa ed entra in scena nella battaglia per conquistare il fondo immobiliare Berenice. Galante, società lussemburghese controllata da Merrill Lynch, ha lanciato un’Opa sul 95 per cento del fondo, pari a 570mila quote, a 760 euro per quota, in contanti. Lo comunica una nota dell’offerente, che prevede che l’offerta si svolgerà tra la seconda metà di luglio e la prima metà di agosto. Berenice fino alla discesa in campo di Merrill Lynch, sembrava destinata a Zwinger, società veicolo controllata dai fondi immobiliari Whitehall di Goldman Sachs, affiancati da Caltagirone, che ha lanciato un’offerta a 725 euro per quota, approvata dal board di Pirelli Real Estate Sgr il 28 giugno scorso. Nella contesa per la conquista di Berenice ha partecipato in un primo tempo anche Gamma Re, joint venture tra Pirelli Re e Morgan Stanley, che ha offerto 685 euro per quota. Gamma Re invece si è invece aggiudicata il controllo di Tecla, l’altro fondo gestito da Pirelli Re, al termine di un’Opa, chiusa due giorni fa. Il valore di mercato del patrimonio del fondo Berenice a fine 2006 è pari a 802 milioni di euro, quello del fondo Tecla a 800 milioni. I due fondi hanno patrimoni immobiliari a uso uffici. Il 26 per cento del patrimonio di Berenice è rappresentato da immobili Telecom.