LSI annuncia opzioni software avanzate per gli adattatori MegaRAID

9 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – LSI Corporation (NYSE: LSI) ha annunciato tre opzioni software avanzate progettate per aumentare considerevolmente le prestazioni e le funzionalità di protezione dei dati delle schede controller MegaRAID da 6Gb/s SAS/SATA di LSI. Lo si legge in una nota. I nuovi MegaRAID FastPath e CacheCade aiutano a ottimizzare le prestazioni applicative negli ambienti che prevedono sistemi di storage collegati direttamente (DAS) e configurati con dischi allo stato solido (SSD). L’opzione MegaRAID Recovery aumenta invece la protezione dei dati grazie a nuove funzionalità di “snapshot”, che consentono di velocizzare il recupero dei dati a livello di volume o di singolo documento. “I nostri clienti ci hanno chiesto la disponibilità di opzioni avanzate per i controller che fossero in grado di rispondere a specifiche necessità applicative e di mercato,” ha detto Kelly Bryant, DAS Business Line Executive di LSI. “Questa nuova offerta software, unita ai nostri noti controller MegaRAID, consente agli utenti finali di vincere le sfide aziendali più importanti aiutandoli a ottenere un maggiore ritorno sui loro investimenti in IT.” Il software di ottimizzazione LSI MegaRAID FastPath offre accelerazione I/O ad alte prestazioni per dischi SSD collegati ai controller MegaRAID da 6 Gb/s SAS/SATA. Questa tecnologia è stata messa a punto per incrementare in modo sostanziale la velocità di trasferimento dati nelle applicazioni transazionali, arrivando fino a 150.000 operazioni di I/O al secondo (IOPS). Il software supporta la completa ottimizzazione di dischi SSD e dischi fissi tradizionali (HDD) in gruppi di dischi virtuali. Questo consente di ottenere, rispetto ai controller MegaRAID che non utilizzano la tecnologia FastPath, un miglioramento delle prestazioni pari a tre volte nelle operazioni di lettura e scrittura IOPS. “Abbiamo scoperto che la tecnologia MegaRAID FastPath consente a Microsoft SQL Server 2008 R2 di massimizzare le prestazioni dello storage SSD utilizzando livelli di RAID senza parità,” ha detto David Powell, Director di SQL Server Performance Engineering in Microsoft. “Siamo rimasti impressionati nel vedere le prestazioni raggiunte da LSI: fino a 150.000 IOPS da 8KB nei benchmark SQL Server e praticamente un raddoppio della velocità, rispetto a soluzioni RAID simili, lavorando sui database nella gestione delle transazioni online (OLTP). Qualunque azienda che sia alla ricerca di prestazioni elevate e scalabilità a costi sostenibili dovrebbe prendere in considerazione SQL Server con i controller RAID MegaRAID SAS, il software FastPath di LSI e l’attuale tecnologia a stato solido ad alte prestazioni.” Il software LSI MegaRAID CacheCade per la gestione in “tier” della cache consente di configurare gli SSD come strato secondario di cache, massimizzando le prestazioni degli I/O transazionali. Utilizzare dispositivi SSD come cache permette di migliorare fino a 50 volte le prestazioni delle applicazioni che lavorano molto in lettura, come nel caso di transazioni online (OLTP) o di file e web server. Questa soluzione è stata messa a punto con lo scopo di accelerare le prestazioni di I/O in batterie di dischi tradizionali minimizzando gli investimenti necessari per la tecnologia SSD. La protezione avanzata dei dati è invece fornita da LSI MegaRAID Recovery, che usa la tecnica delle “snapshot” (immagini istantanee dello stato del disco) per offrire funzionalità di recupero rapido dei dati a livello di volume o di singolo documento. Gli utenti possono catturare istantanee del volume prescelto in momenti predeterminati, recuperando dati da quei punti nel caso in cui si verifichi una perdita accidentale o causata da malware delle informazioni o nel caso in cui i file si corrompano. MegaRAID Recovery è stato progettato per soddisfare la crescente esigenza di avere a disposizione una maggiore quantità di punti di ripristino e di ridurre i tempi di recupero, offrendo alle strutture IT nuovi livelli di protezione dei dati e di continuità operativa.