LOGISTICA, UN DISTRETTO ITALIANO A TIANJIN

23 Aprile 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Torino, 23 apr – Un ‘sistema’ di Interporti italiani (il colosso di Bologna e poi Padova, Marche, Parma, Rivalta Scrivia e il veronese Quadrante Europa) intende realizzare una piattaforma logistica e industriale al servizio delle piccole e medie imprese italiane in Cina. Il progetto ‘Inlog China’ (dove ‘Inlog’ sta per ‘industrial-logistic’) verrà presentato lunedì a Torino. L’inizaitva si rivolge alle medie imprese italiane che potranno insediarsi in un distretto industriale/logistico nell’area di Tianjin assistito dalla logistica italiana, concepito secondo i più elevati standard di qualità, efficienza, rispetto dell’ambiente; e alle imprese di trasporto e logistica che potranno sviluppare sinergie e collaborazioni con le industrie italiane ed internazionali per la fornitura delle migliori soluzioni di logistica in Cina ed in estremo Oriente. Tra gli obiettivi anche quello di ottenere la collaborazione dalle autorità cinesi nella ricerca e formazione del personale, legale, fiscale e contrattuale, per la progettazione e la realizzazione degli insediamenti industriali/logistica. E offrire alle aziende cinesi l’opportunità di utilizzare gli interporti italiani per la distribuzione dei loro prodotti all’interno e all’esterno del territorio europeo.