LIFFE CERCA AIUTO DA IBM PER SERVIZI ONLINE

12 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il London Financial Futures and Options Exchange (Liffe) potrebbe scegliere International Business Machines Corp.(IBM) come partner tecnologico per lo spinoff della sua divisione online, Liffe.com.

Il contratto sara’ affidato alla societa’ high-tech che meglio potra’ aiutare Liffe ad affermarsi negli Stati Uniti e a mettere a punto il collegamento elettronico (Connnect) con il Chicago Mercantile Exchange. Tecnologia e conoscenza del mercato americano fanno di Ibm la grande favorita, anche se il primo gruppo informatico del mondo non ha ancora consolidato la sua expertise nella finanza online.

Altri potenziali partner potrebbero essere la svedese OM Gruppen AB(S.OMG) e Reuters Group PLC(RTRSY).

Per Liffe, che domina il mercato dei future a breve termine con i suoi contratti a tre mesi Euribor, l’accesso ai contratti a tre mesi in eurodollari del CME, il Chicago Mercantile Exchange, e’ cruciale per le sue mire di espansione. Il collegamento Connect, lanciato lo scorso mese, ma non ancora attivo, e’ stato proprio disegnato per dare ai due mercati un accesso diretto ai relativi prodotti.
Alcuni operatori hanno pero’ sollevato dubbi sulla funzionalita’ del sistema cosi’ come configurato e auspicano una collaborazione con Ibm per un salto di qualita’.