LEHMAN: PER INTEL ANCORA NUBI ALL’ORIZZONTE

9 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Daniel Niles, analista per il settore PC e chip della banca d’affari Lehman Brothers, prevede che il colosso Intel Corp. (INTC – Nasdaq) riduca ulteriormente le stime di bilancio nel futuro, dopo il ‘profit warning’ diffuso giovedi sera.

Niles sostiene infatti che il primo produttore di semiconduttori al mondo risenta delle condizione negative sui mercati internazionali – Asia e Europa – a loro volta influenzati dal rallentamento dell’economia americana.

“Le stime sul fatturato sono ancora troppo alte – ha detto l’analista – Il calo del fatturato e’ correlato sia alle condizione negative dell’economia che alle forti spese correlate alla natura delle sue attivita’”.

Niles ricorda infatti che Intel ha anticipato per l’intero anno 2001 investimenti pari a $7,5 miliardi – in maggioranza per ricerca e infrastrutture.

Solo mercoledi’ Lehman Brothers aveva rivisto in negativo le proprie valutazioni su Intel, abbassando le stime sugli utili per il primo trimestre e l’intero anno 2001.

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


INTEL LANCIA ‘PROFIT WARNING’ E TAGLIA 5.000 POSTI
UTILI: LEHMAN RIDUCE STIME PER INTEL

Verificare le quotazioni in tempo reale nella sezione BOOK USA

, presenti sul circuito Island ECN, che trovate sul menu in cima alla pagina.