LEHMAN: IN EUROPA UN PIANO RIMBORSI DA 13 MLD

15 Luglio 2009, di Redazione Wall Street Italia
Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) – I curatori fallimentari di Lehman Brothers Holdings, principale filiale europea della banca d’affari americana fallita a metà settembre 2008, hanno presentato un piano da 13 miliardi di dollari per il rimborso di circa mille creditori. È quanto scrive il Wall Street Journal, secondo cui l’ammontare totale sarebbe riferito ad alcuni fondi congelati dopo il clamoroso crack da 613 miliardi di dollari e 6mila licenziamenti.

I creditori hanno tempo fino alla fine del 2009 anno per presentare le richieste di rimborso. Il piano, che dovrà prima ricevere il via libera del tribunale fallimentare britannico, ha come obiettivo la restituzione del debito entro il primo trimestre del 2010. Tredici dei 32 miliardi di dollari che rappresentano l’ammontare totale degli asset dei clienti sono stati restituiti a 35 grandi soggetti, prevalentemente major finanziarie o hedge fund. Più complicata la situazione dei creditori europei intenzionati a recuperare circa 6 miliardi dai curatori fallimentari delle unità statunitensi Lehman.

Copyright © Il Sole 24 Ore. All rights reserved