Lega: appello a cittadini e sindaci per boicottare l’Imu

27 Aprile 2012, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Una rivoluzione fiscale è possibile anche in Italia dopo il caso apripista irlandese? La Lega Nord vorrebbe che fosse cosi’.

Al prossimo raduno di Zanica, il leader Roberto Maroni promette che il partito lancera’ “la disobbedienza civile e l’obiezione fiscale contro il pagamento dell’Imu”.

Che sia una mossa di facciata per ripulire l’immagine del partito del nord, sporcata dagli ultimi scandali legati all’utilizzo dei finanziamenti pubblici per i fini personali della famiglia di Umberto Bossi e altri, o la solita propaganda politica, sicuramente la richiesta e’ destinata a raccogliere consensi.

“Invitiamo anche i nuovi sindaci – ha aggiunto l’ex ministro dell’Interno parlando a un incontro elettorale a Duino-Aurisina – a seguirci perche’ questo dell’Imu e’ un vero e proprio attentato al buon senso”.

Virando per un attimo sui mutamenti dello scenario politico italiano di quesi giorni, Maroni ha bocciato l’ipotesi di un riavvicinamento di Berlusconi a Casini. “E’ un corteggiamento innaturale – ha commentato parlando a un incontro elettorale a Duino-Aurisina – ma Berlusconi faccia come vuole”.

SULL’ARGOMENTO LEGGI ANCHE:

La rivoluzione fiscale irlandese, quando in migliaia sono scesi in strada per rivoltarsi contro una nuova tassa annuale che circa meta’ delle famiglie ha deciso di non pagare.

Fondazioni bancarie esenti dall’Imu. Monti, dov’è l’equità?

Effetto Imu: prezzo case precipitera’ del 20%-50% entro la fine del 2012.

L’Imu in tre rate sarà “devastante”.

Imu: salvano le banche, pagano i vecchi dell’ospizio.