Lefay Resort & SPA Dolomiti. Relax a impatto zero

8 Marzo 2021, di Redazione Wall Street Italia

Il resort con vista sulle Dolomiti promuove un nuovo concetto di vacanza di lusso tra benessere e sostenibilità

A cura di Francesca Gastaldi

Immerso nella cornice delle Dolomiti, all’interno del comprensorio sciistico di Madonna di Campiglio, sorge il Lefay Resort & SPA Dolomiti. Inaugurato nel 2019 a Pinzolo, seconda location dell’omonimo gruppo dopo quella sul Lago Di Garda, l’albergo esprime tutta la filosofia del brand che promuove un nuovo concetto di lusso tra benessere e sostenibilità.

Il resort con le sue ampie vetrate

La grande attenzione all’ambiente è espressa dall’architettura, che si integra con il territorio rispettandone l’essenza: tre strutture separate si ispirano, nella tipologia costruttiva e nei materiali impiegati, alle tradizioni del luogo. A testimoniare l’impegno ambientale dell’eco-resort è anche il sostegno dato alle comunità locali, con la scelta di arredi e materiali tipici e l’utilizzo di tecnologie pensate per ridurre il consumo energetico e le emissioni.

Le ampie vetrate con vista sul bosco, sulla valle e sulla piscina del resort distinguono le 88 camere a disposizione degli ospiti: queste suite, con l’atmosfera di uno chalet di montagna contemporaneo, sono realizzate con legno di rovere, castagno e pietre locali. Lusso e comfort si fondono alla perfezione nella Royal Pool & SPA Suite: 430 mq con tre camere da letto, un guardaroba, una sala da pranzo, un bagno in marmo con Jacuzzi e una zona benessere che include una Spa con un’area trattamenti, una sauna a infrarossi, una doccia con cromoterapia, un terrazzo e una whirlpool riscaldata.

Il bagno della Royal Pool & Spa Suite e la Deluxe Junior Suite

La cucina dei due ristoranti dell’albergo è affidata all’executive chef Matteo Maenza. Aperto solo per cena, il Grual, dal nome della montagna che fa da sfondo al resort, offre piatti che valorizzano gli ingredienti tipici del Trentino-Alto Adige provenienti esclusivamente da fornitori biologici. Al Dolomia, invece, oltre alla colazione, gli ospiti possono gustare pranzo e cena à la carte. Il non plus ultra è la vista sulle montagne che si può ammirare dalle ampie vetrate del ristorante sia di giorno e che di sera. Da non perdere poi, il caratteristico Lounge Bar dove si possono sorseggiare cocktails a base di champagne e, infine, il Cigar Lounge, con la migliore selezione di sigari e distillati provenienti da tutto il mondo.

Cuore del resort è la scenografica SPA e la piscina riscaldata interna ed esterna (nella foto, in basso) che diventa un tutt’uno con il paesaggio. Nella Spa è possibile scegliere trattamenti e rituali che vanno ad aggiungersi alle tante possibilità offerte dal luogo: mentre in inverno il resort, circondato da 150 km di piste, impianti e parchi per snowboard, è meta ideale per gli appassionati di sci, d’estate diventa un punto di partenza per passeggiate a cavallo, gite in mountain bike e partite di golf in uno dei campi poco distanti.

La Spa del resort Lefay SPA Dolomiti

Un viaggio sensoriale tra i profumi del bosco. Con i suoi 5000 mq la Spa del resort Lefay SPA Dolomiti è una delle più grandi dell’arco alpino. Disposta su 4 livelli comprende un piano dedicato a massaggi e trattamenti, piscine, un’area fitness con palestra e una zona dove sperimentare l’innovativo Percorso Energetico Terapeutico, composto da cinque aree collegate a una vasca centrale con acqua arricchita ai sali di magnesio. Fiore all’occhiello sono i trattamenti Signature, un mix tra tecniche di massaggio tradizionali e stimolazione di punti e meridiani energetici che coniugano la medicina classica cinese con la ricerca scientifica occidentale. Dedicati al territorio sono invece i trattamenti I profumi del bosco: viaggi sensoriali tra essenze sempreverdi e fiori alpini.