LE SORTI DEL BIOTECH APPESE A UN FILO

23 Maggio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Un esponente della Food and Drug Administration (FDA, l’organo Usa di controllo su alimentari e farmaceutici) ha raccomandato alla commissione di esperti che sta esaminando i test sul farmaco sperimentale contro la psoriasi Amevive di procedere con ”i piedi di piombo”.

Secondo Louis Marzella, gli effetti a lungo termine del farmaco prodotto dall’azienda biotech Biogen (BGEN – Nasdaq) non sono ancora del tutto chiari. “Le conseguenze dell’uso del farmaco potrebbero essere buone – ha affermato -, ma a questo punto non ne siamo certi”.

Diversa l’opinione del dermatologo Mark Lebwohl, della Mount Sinai School of Medicine, che ha testimoniato davanti alla commissione i test sull’Amevive sono stati ”rigorosi” e che i risultati “sostengono l’approvazione del farmaco”.

La commissione, riunita nello stato del Maryland, decidera’ entro questa sera se raccomandare l’Amevive per l’approvazione.

Il titolo Biogen e’ sospeso dalle contrattazioni per l’intera seduta.

Secondo il Wall Street Journal, la decisione su Amevive e’ di cruciale importanza non solo per il titolo Biogen, ma per tutto il settore biotech, il cui indice di riferimento, il BTK (BTK), non sembra vedere la luce alla fine del tunnel. Gli investitori temono infatti che l’FDA abbia intrapreso una politica piu’ severa verso il processo di approvazione dei farmaci, aumentando gli ostacoli per quei medicinali contro malattie che non mettono a repentaglio la vita, come ad esempio la psoriasi.