Le borse europee si confermano a due velocità

26 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Le borse europee si confermano contrastate a metà seduta, dopo un esordio molto positivo. I mercati del Vecchio Continente si sono sgonfiati nell’arco della mattinata, anche per effetto dell’intonazione incerta dei Futures USA, dopo un esordio brillante in scia agli esiti complessivamente buoni degli stess test sulle banche europee. I dati pubblicati dalla BCE sono apparsi confortanti, non avendo evidenziato gravi carenze su un centinaio di banche prese in considerazione e bocciando solo sette Istituti che ora dovranno ricapitalizzare. Tuttavia, molti sottolineano che l’esame non è stato condotto con il necessario rigore e lascia, dunque, molti dubbi ed incertezze. Le banche europee, dopo un avvio sostenuto, si sono sgonfiate anche se mantengono nel complesso rialzi frazionali. La peggiore è Deutsche Bank, i cui risultati del test non hanno totalmente convinto, pur non essendo risultata fra i bocciati. I Futures USA confermano una impostazione mista a cavallo della parità, in vista dell’avvio di Wall Stret e di alcuni dati economici, come il CFNAI e le vendite di nuove case. Intanto, l’euro ritraccia dai massimi attorno agli 1,291 USD, mentre il petrolio è tornato sotto i 79 dollari al barile. Fra le piazze europee la migliore è Lisbona con un guadagno dello 0,3%, assieme a Bruxelles che recupera lo 0,2%. Piatte Londra, Parigi ed Amsterdam, mentre Francoforte cede lo 0,14% e Zurigo lo 0,5%.