Le banche costeranno all’Irlanda 50 mld di euro

30 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il salvataggio del settore bancario costerà all’Irlanda 50 miliardi di euro. E’ questo il risultato di una serie di aiuti avviati nel 2009 e delle ulteriori previsioni fornite oggi dalla banca centrale e dal ministro delle Finanze irlandese. La Banca centrale ha infatti indicato stamattina una cifra di 34 miliardi di euro quale costo massimo addizionale per il salvataggio della Anglo Irish Bank, nel peggior scenario possibile, ma ha anche preannunciato un’ulteriore ricapitalizzazione da 3 mld di euro per la Allied Irish Bank, di cui lo Stato diventa il maggior azionista. Nessuno sforzo addizionale è previsto invece per la Bank of Ireland. Intanto, la Allied Irish Bank a Dublino crolla di oltre il 20%, mentre la Bank of Ireland guadagna il 2,6%.