Le 5 qualità per essere un manager di successo

23 Luglio 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Il mondo del lavoro si sta evolvendo molto rapidamente e allo stesso modo anche i manager. La tecnologia ha velocizzato ancora di più certi cambiamenti e ora i manager, che in passato potevano ritenersi molto bravi, devono anche loro adattarsi ai diversi cambiamenti.

Forbes ha elencato le 5 qualità che i dirigenti devono possedere per poter avere successo in futuro.

La prima riguarda il rimuovere i blocchi, o le barriere, che esistono tra i manager e gli impiegati. Collaborare insieme per arrivare al successo non dev’essere più solo una prerogativa dei dirigenti, ma di tutti. Lavorare e instaurare un buon rapporto quindi, ma insieme.

La seconda riguarda le tecnologie. I manager devono imparare ad usare più tecnologie possibili, capire come si sta evolvendo il mondo, i mercati e altro, attraverso il web. Chi riuscirà ad adattarsi a questo sarà sempre un passo avanti rispetto agli altri.

La terza qualità è l’essere un esempio o meglio ancora, fare da esempio. Per avere successo non bisognerà più solo approvare un’idea che arriva ma, al contrario, bisognerà proporla.

La quarta riguarda l’essere vulnerabili. È molto importante infatti risultare aperti e trasparenti, non ci può essere innovazione senza vulnerabilità. Essere vulnerabili non vuol dire sembrare deboli ma, al contrario, essere coraggiosi, un elemento chiave per un buon manager.

La quinta infine è la comunicazione. Tradizionalmente i manager hanno accesso a tutti i dati e le informazioni, per poter poi chiedere ai propri impiegati determinate cose che questi devono eseguire. Oggi le cose sono cambiate e i dirigenti devono condividere le informazioni con tutti e soprattutto far si che tutti gli impiegati possano connettersi tra di loro. Importante è anche chiedere un parere ai propri dipendenti, in modo da condividere con loro le proprie sensazioni, senza isolarli.