Lazard punta all’Asia per nuove fusioni

3 Agosto 2007, di Redazione Wall Street Italia

L’acquisizione dell’australiana Carnegie, Wylie & co da parte di Lazard ltd darà alla banca d’affari di Bruce Wasserstein un immediato aggancio al mercato dell’area Asia-Pacifico più vivace sotto il profilo delle fusioni e acquisizioni. Lazard ha annunciato l’acquisto di Carnegie Wylie per una somma in contanti e azioni, che non è stata precisata. John Wylie, che aveva fondato la società nel 2000 dopo aver guidato il settore investment banking di Credit Suisse Group in Australia, avrà la supervisione del team di consulenza finanziaria di Lazard a Sydney. L’altro fondatore, Mark Carnegie, dirigerà l’attività di buyout di Lazard in Australia.