La7: Telecom snobba Della Valle, tratterà solo con Cairo

19 Febbraio 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Il patron di Tod’s,Diego Della Valle, snobbato dal cda di Telecom Italia, per la cessione di La7. E’ quanto è stato praticamente deciso nel consiglio di amministrazione della società telefonica italiana, che ha esaminato le offerte pervenute, optando per trattare, in via esclusiva, con Cairo.

In una nota si legge che il cda ha approvato “l’avvio di una fase di negoziazione in esclusiva con Cairo Communication, per la cessione dell’intera partecipazione in La7 Srl con l’esclusione della quota di MTV Italia (51%) detenuta dalla stessa La7″. La decisione è stata comunicata al Presidente di Telecom Italia Media, società che controlla l’emittente televisiva, per “le determinazioni di competenza”.

Il consigliere Tarak Ben Ammar, in rappresentanza dell’azionista Mediobanca e vicino a Silvio Berlusconi ha commentato la decisione di Telecom Italia affermando che l’esclusiva a Cairo dimostra che “la politica non entra nel Cda”.

Di fatto, ha precisato, “con questa decisione abbiamo voluto dare un messaggio importante e cioè che la politica non entra nel Cda di Telecom, nonostante le pressioni mediatiche che ci sono state di non prendere oggi una decisione prima delle elezioni abbiamo dimostrato di aver deciso solo nell’interesse dell’azienda”.

“Non abbiamo parlato dell’offerta di Diego Della Valle e come si fa? Sapete quanta gente è interessata ad essere presidente della Repubblica…”. Se il patron di Tod’s volesse rientrare in campo dovrebbe a questo punto rivolgersi a Cairo: per Della Valle, infatti, ci sarebbe una possibilità solo “se Cairo non compra”, ha aggiunto Ben Ammar. “Della Valle, se vuole, si mette d’accordo con Cairo”, ha concluso.

Le negoziazioni inizieranni dunque subito con Urbano Cairo, che si era presentato alla linea del traguardo lo scorso venerdì 15 febbraio con Claudio Sposito, l’ex amministratore delegato della Fininvest alla guida del fondo Clessidra.