LA UE METTE LE BRIGLIE ALL’E-BUSINESS

6 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

Un punto a favore dell’Europa nella battaglia silenziosa con gli Usa per la regolamentazione dell’e-business.

Domani la Commissione Ue approverà una proposta di direttiva con cui il Vecchio Continente tenterà di imbrigliare il mercato.

In sostanza, si decidera’ che le società straniere che prestano servizi elettronici a clienti europei e che hanno un volume d’affari nella Ue superiore a 100 mila euro annui (un euro vale 1936,27 lire), saranno assoggettate al regime Iva europeo.