LA ROMAGNA “RINFORZA” LE SPIAGGE

23 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Rimini, 23 mar – Il mare sta lentamente erodendo le spiagge della riviera romagnola e la Regione corre ai ripari. Un nuovo intervento di ripascimento con sabbie sottomarine è in fase di avvio in 7 diversi punti del litorale emiliano-romagnolo: Misano Adriatico, Riccione, Rimini nord-Igea Marina, Cesenatico, Milano Marittima, Punta Marina, Lido di Dante. L’intervento riguarderà complessivamente quasi 9 chilometri di costa su cui saranno riversati oltre 800 mila metri cubi di sabbia, proveniente da 2 giacimenti sottomarini posti ad una profondità tra i 42 e i 35 metri e a una distanza dalla costa oscillante tra i 30 e i 50 chilometri. L’intervento sarà realizzato da un’associazione temporanea di impresa tra la multinazionale olandese e spagnola Dravo S.A. e la veneta CoEdMar con una draga che caricherà una miscela di sabbia e acqua per poi trasportarla verso terra, fermandosi ad una distanza tra i 2 e i 4 chilometri dalla costa. Qui, attraverso un sistema di tubazioni, la miscela verrà portata a riva e scaricata lungo la spiaggia. L’intervento può contare su un finanziamento di 13,562 milioni di euro. L’obiettivo è aumentare la profondità della spiaggia erosa dall’azione del mare di circa 30-40 metri.