LA RECESSIONE MONDIALE A UN PUNTO DI SVOLTA

13 Agosto 2009, di Redazione Wall Street Italia

‘Il livello di incertezza resta elevato ma con crescenti segnali che la recessione mondiale stia verso un punto di svolta’, scrive la Bce. Nel suo bollettino mensile la Bce spiega che per l’eurozona ‘ci si attende che l’attivita’ economica rimanga debole nella restante parte dell’anno’ e che nel prossimo ‘a una fase di stabilizzazione segua una graduale ripresa con tassi di crescita trimestrali positivi’.

Vuoi sapere cosa comprano e vendono gli Insider di Wall Street? Prova ad abbonarti a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul link INSIDER

La fase attuale con tassi d’inflazione estremamente bassi o negativi avra’ breve durata. La stabilita’ dei prezzi – si legge nel Bollettino – ‘sara’ preservata nel medio periodo, continuando a sostenere il potere d’acquisto delle famiglie nell’area euro’. Il Pil dell’area euro si contrarra’ quest’anno del 4,5%. Dovrebbe poi crescere dello 0,3% nel 2010 (con una revisione al rialzo di 0,1 punti percentuali) e dell’1,5% nel 2011.

‘I programmi di finanza pubblica per il 2010, attualmente in fase di completamento in diversi paesi, e le strategie di risanamento dei conti a medio termine devono riflettere l’impegno a ripristinare finanze pubbliche solide e sostenibili in tempi brevi’: i governi dunque ‘dovrebbero predisporre nonche’ rendere note strategie di uscita dalle misure di stimolo e strategie di riequilibrio dei conti che siano ambiziose e realistiche, nel quadro del patto di stabilita’ e crescita’.(ANSA).