La produttività offerta dagli ultrabook diverrà accessibile anche dai tablet

28 Febbraio 2012, di Redazione Wall Street Italia

da MWC 2012 – Analogix Semiconductor e LUXSHARE-ICT hanno annunciato in data odierna il lancio imminente della docking station LUXSHARE-ICT SlimPort™ {ut7, una tecnologia che accresce la capacità di smartphone e tablet di fungere da centro di gestione di contenuti digitali personali, nonché da strumento completo per la produttività dell’ufficio. LUXSHARE-ICT SlimPort Docking Station will give smartphones and tablets a desktop experience. Sviluppata da LUXSHARE-ICT e basata su tecnologie chiave DisplayPort di Analogix, la nuova docking station permette agli utenti di collegare una tastiera e un mouse e usare uno schermo di grandi dimensioni o una TV a grande formato per accedere a e godersi tutti i loro file, compresi strumenti per la produttività dell’ufficio, film ed altro ancora, il tutto caricando al tempo stesso la batteria del cellulare tramite una connessione standard per smartphone. “Grazie all’innovazione di una docking station mobile e alla predominanza del sistema operativo mobile Windows, è ora risolto il problema dell’assenza nei fattori di forma dei tablet dei benefici di produttività dell’ufficio” ha affermato Andre Bouwer, vicepresidente della divisione marketing presso Analogix, “I telelavoratori potranno ora trarre dal loro tablet la stessa esperienza offerta da un notebook in termini di produttività dell’ufficio.” Gli ultrabook si stanno diffondendo sempre più per via della loro portabilità e facilità di accesso ed uso di applicazioni commerciali e per l’intrattenimento. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido. Galleria Fotografica/Multimediale Disponibile: http://www.businesswire.com/cgi-bin/mmg.cgi?eid=50185300&lang=it

Stowe Consulting per AnalogixKim Stowe, [email protected] Castillo, [email protected]