La nuova pubblicazione di Earthscan mostra che il volume dei mercati del carbonio è destinato a

2 Luglio 2009, di Redazione Wall Street Italia

Il valore globale dei mercati del carbonio secondo le stime scenderà da 92 bilioni di euro nel 2008 a 63 bilioni di euro nel 2009, tuttavia il volume dei crediti continua ad aumentare, e si prevede che il volume di questi mercati si triplicherà entro il 2012. Secondo testimonianze riportate nella nuova pubblicazione Earthscan Carbon Markets: An International Business Guide, (Guida internazionale ai mercati di carbonio), indipendentemente da qualsiasi accordo stipulato a Copenhagen la crescita sarà trainata dai nuovi programmi di scambio delle emissioni introdotti negli USA, in Australia e nella Nuova Zelanda, nonché dall’ammpliamento dell’European Emissions-Trading Scheme (EU-ETS), il Protocollo per la riduzione delle emissioni di gas effetto serra. Anche il Giappone e il Canada probabilmente si muoveranno nella direzione di un ETS regolamentato, e la misura in cui i legislatori statunitensi ed europei saranno disposti ad applicare sanzioni commerciali nei confronti di paesi senza politiche adeguate per stabilire i prezzi del carbonio sarà un elemento catalizzatore dello sviluppo futuro di questo mercato. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

EarthscanDan Harding+44(0)207-841-1953dan.harding@earthscan.co.uk