La MDS Foundation appoggia la raccomandazione di Vidaza per l’approvazione europea

27 Ottobre 2008, di Redazione Wall Street Italia

La Fondazione per le sindromi mielodisplastiche (SMD) sostiene il parere positivo da parte del Comitato dell’Unione Europea per i prodotti medicinali per uso umano (CHMP) che consiglia l’approvazione del VIDAZA (azacitidina) per tipi specifici di pazienti affetti da sindromi mielodisplastiche, inclusi quelli ad alto rischio, quelli affetti da leucemia cronica mielomonocitica (LMMoC) e da leucemia mieloide acuta (LMA).

L’opinione positiva del CHMP è basata su dei dati provenienti dalla sperimentazione AZA-001, dalla quale si è scoperto che il VIDAZA ha quasi raddoppiato il livello di sopravvivenza di due anni per i pazienti SMD a rischio più elevato, se confrontato con i regimi convenzionali di trattamento (CCR); la media di sopravvivenza è di 24,5 mesi confrontata con i 15 mesi per i pazienti sottoposti a CCR.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

The MDS Foundation, Inc.Kathy HeptinstallDirettore operativo1-800-MDS-0839