LA LEGGE ELETTORALE? FIGLIA DI VIOLENZE E CORNA

12 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 12 mar – “Non mi sono mai sottratto alle mie responsabilità, e quindi tanto meno alle paternità, nemmeno in questo caso in cui mi trovo ad essere considerato il padre del cosiddetto ‘porcellum’, così come viene considerato padre colui a cui nasce un figlio dalle corna della propria moglie…La legge elettorale vigente è frutto di violenze e di corna e questa sera alla trasmissione ‘Otto e Mezzo’ dirò chi ha violentato la legge o chi, semplicemente, in quel periodo mi ha cornificato. Ai propri figli, anche se nati da situazioni come da quelle sopra descritte, quindi da violenza o da corna, bisogna comunque voler bene e se hanno preso una brutta piega occorre cercare di correggerli…”. Lo afferma il senatore Roberto Calderoli, coordinatore delle Segreterie Nazionali della Lega Nord e vicepresidente del Senato, considerato il padre dell’attuale legge elettorale.