La Germania attenziona Draghi: “Sugli acquisti bond, Bce sta perdendo credibilità”

10 Novembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – I consiglieri economici del governo tedesco, che fanno parte del German Council of Economic Experts, attaccano la politica della BCE di acquisti di bond dei paesi dell’eurozona fortemente indebitati, politica supportata invece dal nuovo Presidente Mario Draghi.

“Il programma di acquisti di bond mina la disciplina che deve essere dettata dal mercato, senza impostarne alcuna”, si legge nel report, riportato da Reuters. Annebbiando la politica monetaria e fiscale, “la Bce sta mettendo a rischio la sua credibilità, perché non fa altro che monetizzare l’indebitamento sovrano”.

La Germania è fortemente contraria alla strategia di acquisti di bond che la Bce sta perseguendo dagli inizi di agosto; ma il neo presidente della Bce, Mario Draghi, ha indicato che la banca è pronta a continuare gli acquisti di titoli di stato, in particolare italiani e spagnoli, pur affermando che si tratta di una misura temporanea.

Intanto la commissione ritiene che la Bce dovrebbe tagliare ancora i tassi di rifinanziamento dell’Eurozona, portandoli all’1% entro la fine del 2011.