La federazione delle aziende elettriche del Giappone: invio di un’opinione scritta alle Nazioni

21 Febbraio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Con il presente riportiamo che Masataka Shimizu, Presidente di FEPC, ha annunciato oggi durante una regolare conferenza stampa di avere inviato un’opinione scritta (la cui copia è allegata nel seguito) alle Nazioni Unite, al fine di richiedere l’approvazione “della compensazione bilaterale” come nuovo meccanismo post-Kyoto. La presente dichiarazione è stata da noi preparata poiché, come parte dell’Accordo di Cancun sottoscritto dai COP16 al termine dell’anno scorso, è diventato possibile per le organizzazioni private approvate dalle Nazioni Unite inviare opinioni scritte riguardanti nuovi meccanismi che promuovono la riduzione delle emissioni di gas serra (GHG). Il Giappone sta partecipando a progetti di sviluppo pulito (Clean Development Mechanism – CDM) e ad altre iniziative per assistere i paesi in via di sviluppo, in grado di apportare un contributo equivalente alla riduzione di 260 milioni di tonnellate di emissioni di gas serra in cinque anni. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

La federazione delle aziende elettriche del GiapponeKazufumi Tokumine, +81-3-5221-1440Dipartimento pubbliche [email protected]