Società

LA FED POTREBBE ALZARE I TASSI ENTRO IL 2002

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Dopo aver tagliato i tassi per ben 11 volte nell’arco di un anno, la Fed potrebbe optare per un’inversione di rotta.

I tassi di interesse, che attualmente sono all’1,75%, potrebbero ben presto tornare a livelli pu’ alti, nel tentativo di tenere sotto controllo le spinte inflazionistiche.

E’ quanto dichiara Jack Guynn, presidente della Federal Reserve di Atlanta.

I future sui tassi d’interesse rivelano che gli investitori si aspettano che la Fed alzera’ i tassi di un punto percentuale nel 2002, sempre che l’economia esca dalla fase recessiva in cui e’ scivolata.

L’aumento dei tassi non dovrebbe avvenire piu’ tardi del meeting della Fed, previsto per il 26 giugno.

“Gli investitori ritengono che agiremo in modo appropriato e veloce”, ha dichiarato Guynn, “si tratta di un fattore positivo, che sottolinea la credibilita’ di cui la Fed continua a godere”.

Sulla solidita’ della ripresa economica in Usa, Guynn non nasconde il suo ottimismo, facendo riferimento agli ultimi dati macroeconomici relativi alle vendite al dettaglio, all’attivita’ manifatturiera e alla fiducia dei consumatori, che hanno messo in luce un quadro meno fosco di quanto si temesse dopo gli attentati dell’11 settembre.

“Non c’e’ nessun dubbio sulla ripresa dell’economia”, ha aggiunto Guynn, “il punto e’ capire quando avverra’ e quanto sara’ forte”.

Il Presidente della Fed di Atlanta ha poi ribadito quanto affermato in precedenza relativamente alla situazione economica che, entro la meta’ dell’anno, potrebbe crescere ad un tasso del 3%.