LA CRISI FINANZIARIA PORTERA’ BARACK OBAMA ALLA CASA BIANCA

30 Settembre 2008, di Redazione Wall Street Italia

La crisi finanziaria e’ la miglior campagna elettorale per Barack Obama e potrebbe portare il candidato democratico alla Casa Bianca. Da quando il ministro del Tesoro Usa, Henry Paulson, ha deciso di far fallire Lehman Brothers, il 14 settenbre, Obama ha continuato a salire nei sondaggi mentre il rivale, il candidato repubblicano John McCain, continua a scendere e si trova adesso ai minimi relativi.

Scott Rasmussen, il sondaggista di Fox TV che pubblica The Rasmussen Reports, nel suo ultimo sondaggio quotidiano sul voto presidenziale pubblicato lunedi’ 29 settembre spiega che Barack Obama attrae adesso il 50% degli elettori americani mentre John McCain sarebbe votato oggi solo dal 45%. E’ il quarto giorno consecutivo (l’acuirsi della crisi a Wall Street col dramma del piano salva-banche) che Obama e’ al 50% e il quarto giorno consecutivo che McCain e’ al 44% o 45%. Obama in questo momento e’ visto favorevolmente dal 58% dei votanti = scrive Rasmussen – McCain e’ visto favorevolmente dal 55%.

Inoltre Obama e’ adesso in testa in 4 cruciali “swing states”, cioe’ gli stati dove l’esito e’ aperto e dove si potrebbe decidere per l’elezione di uno dell’altro candidato. Il democratico e’ in testa in Virginia (50-47) Pennsylvania (48-42) Ohio (48-47) Colorado (49-48) mentre in Florida, regno dei repubblicani e stato la cui conquista ha consentito per ben due volte la vittoria di George Bush, Obama e McCain sono clamorosamente alla pari 47-47.