La città di Oslo inoltra una domanda per la garanzia finanziaria governativa per le Olimpiadi I

20 Giugno 2013, di Redazione Wall Street Italia

La domanda per una garanzia finanziaria governativa per ospitare a Oslo le Olimpiadi e Paraolimpiadi Invernali del 2022 è stata ufficialmente consegnata oggi al Ministero della Cultura. La domanda rappresenta per Oslo un ulteriore traguardo nella gara per aggiudicarsi le Olimpiadi del 2022. Oslo estende un caloroso benvenuto a tutti L’atto ufficiale di oggi segna un enorme passo avanti nella procedura di domanda inoltrata dalla Città di Oslo, assieme al Comitato per le Olimpiadi e Paraolimpiadi norvegesi e alla Confederazione sportiva. Consegnata al Governo norvegese per mezzo del Ministero della Cultura, questa domanda per il sostegno governativo e la garanzia finanziaria era il prossimo passaggio dopo l’approvazione del 5 giugno da parte del consiglio comunale della Città di Oslo per ospitare le Olimpiadi e Paraolimpiadi Invernali del 2022. – Le Olimpiadi e Paraolimpiadi Invernali sono una celebrazione internazionale di sport e cultura, un’occasione per estendere il nostro più caloroso benvenuto a tutti quanti visiteranno Oslo e la Norvegia nel 2022. E’ nostra intenzione creare un evento in cui tutti si sentano benvenuti, spiega l’attuale sindaco di Oslo, Stian Berger Røsland. Super compatte e urbane Con l’idea “Games in the City”, Oslo creerà le Olimpiadi Invernali più compatte e urbane nel cuore della capitale stessa. Le sedi si troveranno in un semicerchio in tutta la città, solo 10-15 minuti dai Villaggi degli atleti e dei mezzi mediatici. Le premiazioni con le medaglie e gli eventi culturali si svolgeranno nel centro. Queste cerimonie e gli eventi culturali si troveranno nel centro della città. – Oslo è l’unica città sul pianeta in grado di organizzare le Olimpiadi Invernali in un assetto urbano. ‘Games in the City’ è un concetto in cui – con pochissime eccezioni – tutte le competizioni avranno luogo dentro i limiti della città. Utilizzeremo la posizione unica della città fra montagne e fiordi assieme a un bel clima invernale stabile per presentare la vita internazionale della grande città in equilibrio con fantastiche esperienze dalla natura, continua Stian Bergen Røsland. Oslo e Lillehammer – Città olimpiche L’anno 2022 segnerà 70 anni dall’ultima volta in cui Oslo ha ospitato le Olimpiadi Invernali e 28 anni da quando la fiamma olimpica è stata accesa a Lillehammer nel 1994. Oggi, ancora una volta Oslo cerca l’onore e la responsabilità di creare una magica esperienza olimpica per una nuova generazione. Allo stesso tempo, l’offerta di Oslo si affida alla solida cooperazione e tradizioni, in quanto gli eventi alpini saranno accolti presso Hafjell and Kvitfjell nella regione di Lillehammer, con bobsled, slitta e scheletro ospitate appena a nord di Lillehammer a Hunderfossen. – Nel 1994, l’intero mondo sportivo era testimone dei valori di Lillehammer; valori che verranno mostrati ancora una volta nel 2016 quando i Giochi Olimpici Giovanili si svolgeranno a Lillehammer. Vogliamo costruire sull’esperienza che è già presente nella regione, e assieme, le due città olimpiche inviteranno il mondo ad una spettacolare celebrazione dello sport nel 2022, spiega Ola Elvestuen, Vicesindaco Dipartimento dei Trasporti pubblici e dell’ambiente. Crescita storica a Oslo La capitale della Norvegia è al centro di una crescita storica della popolazione, con 100,000 nuove presenze previste per i decenni futuri. Con questa crescita arriverà anche una maggiore necessità di nuove strutture sportive e infrastrutture, pianificate come parte delle Olimpiadi e Paraolimpiadi Invernali del 2022. Le nuove strutture sportive costruite per il 2022 saranno utilizzate più avanti per attività sportive e di elite sia estive che invernale. – Oslo 2022 ‘Games in the City’ (Giochi in città), il concetto che sostiene e rafforza lo sviluppo sostenibile a est di Oslo. Con una concentrazione sulla costruzione di aree residenziali di qualità, associato a uno sviluppo aziendale, il nostro scopo è assicurare una tradizione di utilizzo sensato del nostro investimento dopo l’evento del 2022, continua Ola Elvestuen. Un concetto vincitore Assieme a Lillehammer e al Comitato Olimpico e Paralimpico norvegese e alla Confederazione dello sport di Oslo, la città intende riportere in Norvegia le Olimpiadi e Paraolimpiadi Invernali nel 2022. – Con il concetto di “Giochi in città”, crediamo che Oslo abbia una forte posizione nell’impegnativa competizione internazionale davanti a sè e le Olimpiadi e Paraolimpiadi Invernali del 2022 tenutesi a Oslo lasceranno una tradizione positiva qui in Norvegia, e il Movimento Olimpico, dopo aver completato la cerimonia di chiusura, conclude l’attuale Sindaco Stian Berger Røsland. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Il Sindaco della Città di OsloStian Berger RøslandTelefono: +47 23 46 19 30E-mail: [email protected] della stampa per il Sindaco attualeSteinar Wulfsberg-GamreTelefono: +47 23 46 19 47 / +47 402 45 204E-mail: [email protected] Ministero dell’ambiente e dei trasportiOla ElvestuenTelefono: +47 23 46 16 22E-mail: [email protected] della stampa per il vicesindaco Ministero dell’ambiente e dei trasportiFrida BlomgrenTelefono: +47 23 46 19 35 / + 47 92 04 6585E-mail: [email protected] di Oslo 2022Eli GrimsbyTelefono: +47 905 57 753E-mail: [email protected] delle comunicazioni Oslo 2022Ingunn OlsenTelefono: +47 905 57 753E-mail: [email protected]