LA CINA RESTA PRIMO CREDITORE MONDIALE USA

15 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

La Cina mantiene la sua posizione di primo creditore mondiale degli Stati Uniti, nonostante in gennaio abbia diminuito le sue quote di Treasury bond per il terzo mese consecutivo.

Il dipartimento del Tesoro americano ha comunicato oggi che la Cina in gennaio deteneva 889 miliardi di dollari di buoni del Tesoro statunitense, un calo di 5,8 miliardi rispetto a dicembre. Il Giappone, il secondo maggior creditore, detiene bond americani per 765,4 miliardi di dollari.

Un mese fa sembrava che il Sol Levante avesse superato la Cina nelle holding di debito americano, una posizione che Pechino aveva detenuto dal settembre 2008. Dieci giorni dopo il dipartimento del Tesoro aveva però rivisto i dati e la Cina era risultata ancora in posizione di leadership.

Il calo degli investimenti cinesi arriva in un periodo di crescenti tensioni tra Washington e Pechino, e segnala la possibilità che in futuro per gli Stati Uniti il finanziamento dei propri enormi deficit potrebbe diventare molto più costoso.