LA CINA AMPLIA
LA BANDA
DI OSCILLAZIONE
DELLO YUAN

18 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

La Cina amplia allo 0,5% precedente la banda di oscillazione dello yuan nei confronti del dollaro, con effetto a partire dal 21 maggio. Lo ha comunicato la Banca centrale in una nota, spiegando che la decisione di rendere piu’ flessibili le quotazioni dello yuan serve a favorire la competitivita’ delle imprese e a migliorare la gestione dei cambi. La Cina ha anche deciso di alzare di 18 punti base il tasso sui prestiti a un anno, e di 27 punti base quello sui depositi con stessa scadenza.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER