LA CBS CONTINUA A CRESCERE

27 Luglio 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – New York, 27 lug – Derisa per anni come la “tv degli anziani”, la Cbs si prende oggi la rivincita posizionandosi come una delle aziende americane dei media dalla crescita più entusiasmante. Lo scorso novembre, il network ha assunto Quincy Smith, un investment banker della Allen & Co., società specializzata in fusioni e acquisizioni dei media, e lo ha messo a capo della sua divisione interattiva. Da allora la Cbs ha acquisito una serie di attività digitali molto interessanti, tra cui il sito di notizie finanziarie Wallstrip e la radio online Last.fm, e ha creato una rete di syndication per i suoi contenuti che include molti dei più promettenti siti di social networking. Nell’ultimo periodo, la Cbs ha anche venduto le cosiddette attività non-core e Wall Street sembra premiare le sue scelte. Il valore delle azioni è salito in un anno del 9%, facendo della Cbs l’azienda dei media con la performance di borsa migliore, dopo la Eye Network. Per fare un confronto, le azioni della News Corp sono salite del 7%, quelle della Disney del 4%, quelle della Viacom, ex parent company della Cbs, sono stazionarie, mentre quelle della Time Warner sono scese del 7%. Secondo gli analisti, gli azionisti hanno premiato la capacità della Cbs di vendere a un buon prezzo le attività che crescevano meno. Inoltre, il ceo Leslie Moonves è stato molto efficiente nel promuovere l’azienda e le sue iniziative digitali. Infine, il gruppo ha una grossa divisione che si occupa delle pubblicità sui cartelli stradali, ritenuti ancora uno dei canali più efficaci.