LA CASA BIANCA: ASSASSINARE SADDAM COSTEREBBE MENO

2 Ottobre 2002, di Redazione Wall Street Italia

In un botta e risposta con i giornalisti sui costi della guerra contro l’Iraq, il portavoce della Casa Bianca Ari Fleischer ha detto che agli Stati Uniti costerebbe meno se Saddam Hussein fosse semplicemente assassinato.

A Fleischer era stata posta una domanda riguardante la stima del Congressional Budget Office secondo cui una escalation bellica contro l’Iraq avrebbe un costo, per Washington, di almeno $9 miliardi al mese.

“Il presidente non ha ancora preso alcuna decisione sull’intervento militare”, ha detto il portavoce.

Fleisher ha anche fato capire che un’altra opzione, meno cara della guerra, potrebbe essere l’esilio di Saddam. Il ministro della Difesa, Donald Rumsfeld ha suggerito almeno tre volte nell’ultima settimana e mezzo che in alternativa alla guerra, a Saddam potrebbe essere consentito di fuggire in esilio con la famiglia.