LA BRITANNICA HSBC LANCIA OPA E OPS SU CCF

1 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Hsbc -il grande gruppo bancario britannico – ha lanciato un’offerta pubblica d’acquisto e di scambio sull’intero capitale del Credit commercial de France (Ccf).

Il consiglio di amministrazione dell’Istituto di credito francese ha accettato l’offerta e le due banche hanno appena dato l’annuncio.

L’operazione consentira’ alla Hong Kong and Shanghai Banking Group Corporation (Hsbc) di “stabilire una base -cita un comunicato congiunto- importante nella zona euro. Il Cdf diventerà uno dei cinque poli principali del gruppo britannico, insieme a Regno Unito, Hong Kong e Asia, Brasile e Stati Uniti”.

Hsbc propone agli azionisti del Credit Commercial de France di vendere i loro titoli al prezzo di 150 euro per azione, o di scambiarli con quelli di Hsbc per 13 azioni della Banca britannica contro una di quella francese, ai prezzi attuali pari a 160 euro.

L’offerta valuta così l’istituto francese 11 miliardi di euro, poco meno di 22.000 miliardi di lire.

Il take over dovrebbe effettuarsi a partire da luglio. In caso di successo Hsbc chiedera’ la quotazione del titolo alla borsa di Parigi.

Hsbc è la più grande banca britannica in termini di capitalizzazione in borsa, e per il 1999 ha annunciato un utile netto record da circa 12.000 miliardi di lire.

Lo scorso anno ha già acquistato la banca americana “Repubblic of New York” e la sua filiale europea Safra Republic Holdings, del banchiere Edmond Safra morto recentemente in un incendio della sua abitazione a Montecarlo.

Nata nel 1865 a Hong Kong, Hsbc ha iniziato ad acquisire banche negli anni 50 e nel 1992 ha assunto il controllo della britannica Midland Bank.