La Bce non esclude un taglio dei tassi

26 Settembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Non si dovrebbe escludere la possibilità di un taglio dei tassi di interesse da parte della Banca centrale europea. Lo ha detto il membro del consiglio governativo di Francoforte Ewald Nowotny, citato dall’agenzia di stampa Market News International.

Prima di Nowotny, il membro lussemburghese del consiglio della Bce, Yves Mersch, ha affermato che le aspettative di un taglio dei tassi di 50 punti base non corrispondono a realtà.”La Bce non si impegna in anticipo e un taglio dei tassi non può essere escluso”, ha detto Nowotny, che è anche il governatore della banca centrale austriaca. “Tutto dipende dai prossimi sviluppi”, ha aggiunto.

Nowotny ha anche detto che la Bce potrebbe ulteriormente rivedere al ribasso le previsioni di crescita indicate a inizio mese, mentre sulla Grecia ha affermato che un default non è nello scenario né delle autorità greche né della Bce.

Proprio la scorsa settimana, erano iniziati a circolare indiscrezioni su una riduzione dei tassi di rifinanziamento in Europa entro la fine dell’anno.

Secondo i calcoli degli analisti di Credit Suisse ci sarebbe una possibilita’ dell’88% chance di un allentamento monetario di 50 punti base.