LA BCE AUMENTA I TASSI DI 1/4 DI PUNTO AL 3.25%

5 Ottobre 2006, di Redazione Wall Street Italia

La Banca centrale europea ha annunciato oggi un aumento di un quarto di punto dei tassi d’interesse. Il tasso di rifinanziamento è passato al 3,25%.

La BCE ha alzato il tasso minimo di offerta applicato alle operazioni di rifinanziamento e i tassi d’interesse sulle operazioni di rifinanziamento marginale e sui depositi overnight di 25 punti base portandoli rispettivamente al 3.25%, al 4.25% e al 2.25%.

Con INSIDER puoi guadagnare in un mese piu’ del tuo stipendio di un anno. Clicca sul
link INSIDER

Rispettate quindi in pieno le previsioni degli analisti che attendevano questa decisione e che ora prevedono un ulteriore rialzo entro l’anno, che dovrebbe portare i tassi al 3,5%. Lo ha lasciato intendere lo stesso presidente della BCE Jean Claude Trichet che ha motivato in una confrenza stampa la scelta di procedere al rialzo con la stabilità della crescita economica nell’eurozona.

Quello di oggi è il quinto intervento della Banca centrale sui tassi di interesse da quando è partita la stretta, nel dicembre scorso, e riporta il tasso di riferimento al livello del novembre 2002.

“Se la ripresa economica della zona euro, accompagnata da tensioni inflazionistiche, si confermerà, sarà necessario un nuovo aumento dei tassi”, ha detto Trichet, il quale consiglia i governi “a sorvegliare da vicino” i rischi inflazione soprattutto perchè la “crescita appare robusta”. E’ probabile che il trend positivo possa continuare anche l’anno prossimo. “Permangono – spiega il presidente della Banca centrale europea – le condizioni per una crescita sostenuta”, anche se l’inizio dell’anno potrebbe essere caratterizzato da qualche “volatilità”.