L’urlo di Jim Cramer: investitori attenti, ecco su cosa puntare

20 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

Investitori, non commettete l’errore di vedere il bicchiere sempre mezzo vuoto. Le “sell off opportunities”, infatti, esistono ed è pertanto necessario riuscire ad “approfittare anche di quei giorni in cui le cose vanno male”. E’ l’ultimo consiglio in materia di investimenti di Jim Cramer, il commentatore economico urlante – e molto discusso – del canale televisivo Cnbc, che conduce la trasmissione nota con il nome di “Mad Money”.

Vale la pena ricordare che sull’accuratezza delle previsioni di Cramer hanno “studiato” diversi esperti del mondo della finanza, guardando con scetticismo e a volte anche con insofferenza a un personaggio che deve la sua celebrità soprattutto alle sue urla.

La qualità di oracolo di Cramer, insomma, è stata più di una volta oggetto di pesanti critiche.

C’è poi anche chi – come il consulente in materia di finanza Michael Zhuang -, ha voluto vederci chiaro, calcolando in termini statistici l’accuratezza delle stime di tale personaggio. Proprio dalle ricerche di Zhuang, è emerso così che(i dati si riferiscono al gennaio del 2007) di 194 bullish calls effettuate dal commentatore, 60 si sono rivelate esatte, mentre di 123 bearish calls, soltanto 53 si sono avverate. Della serie, in quell’occasione l’accuratezza combinata dei consigli di Cramer è stata del 35,6%.

Le critiche non hanno però mai impedito a Cramer, oggetto anche di minacce di morte, di continuare a urlare.

Le urla non sono così mancate neanche nella puntata di giovedì di Mad Money, in cui Cramer ha detto senza mezzi termini. “You need to take advantage of the down days”. Il punto, ha affermato il commentatore, è che bisogna sfatare falsi miti, e soprattutto dire basta a quell’attitudine, tipica dei mercati, di vedere il contesto che li circonda un giorno favoloso, e il giorno dopo orribile. La verità che i mercati sono “mixed”, ergo misti, insomma non omogenei: qualcosa che, precisa il commentatore, Wall Street spesso non tiene in considerazione.

Ecco così che le opportunità ci sono, e basta solo scovarle. Cramer ammette così di essere bullish su Chevron, Travelers Companies, Prudential, Wight Watcher’s, Starwood Hotels & Resorts, Yahoo, Home Depot e PepsiCo.

Giudizio bearish invece su Brigham Exploration, Hartford Financial Services, SandRidge Energy, Medifast, JC Penney, Target e Strayer Education.

Ma i consigli non finiscono qui: altri titoli su cui il commentatore scommette sono quelli che rappresentano società attive nel settore degli accessori di moda: viene dunque premiato il department store Macy’s, proprio sulla scia delle forti vendite di accessori riportate nel mese di luglio. E Cramer ammette poi di guardare con interesse anche a Fossil, la società conosciuta soprattutto per i suoi occhiali.

Infine, curiosità: per Cramer il Botox promette bene. Ecco dunque che un altro titolo è quello di Allergan, produttrice del noto prodotto.