L’UE AUTORIZZA CESSIONE DIVISIONI BOSCH A KKR

1 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il gruppo tedesco Robert Bosch è stato autorizzato dalla Commissione Ue a cedere la sua divisione
di rete privata alla società di investimenti americana Kohlberg Kravis Roberts (Kkr).

L’operazione – ha considerato l’antitrust
europeo – non pone problemi di concorrenza.

La divisione, che impiega circa 9 mila persone in tutto il mondo, comprende i punti produttivi e di sviluppo di Francoforte, Limburg e Salzgitter (Germania), Montceau-les-Mines (Francia), oltre che dei punti commerciali.

Bosch ha già concluso la vendita delle sue reti pubbliche nello scorso novembre al gruppo britannico Marconi. Ha inoltre già sottoscritto una dichiarazione di intenti per la cessione
della sua telefonia mobile alla tedesca Siemens.