L’UCRAINA NON PERDE TEMPO

20 Aprile 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Kiev, 20 apr – Mercoledì scorso il comitato esecutivo della Uefa, riunito a Cardiff, aveva scelto Polonia e Ucraina come Paesi ospitanti degli Europei 2012. Il parlamento ucraino non ha perso tempo e ha immediatamente semplificato i requisiti per ottenere visti e permessi di soggiorno. Il provvedimento riguarda anche le richieste di valuta estera e la circolazione di assegni ed entrerà ufficialmente in vigore dopo essere stato firmato dal presidente Viktor Yushchenko. Il parlamento ha, inoltre, varato una serie di sgravi fiscali e ha deciso di non applicare dazi d’ingresso per i materiali esteri destinati alla costruzione di strutture sportive e per quelli prodotti all’interno del Paese che non soddisfano i requisiti internazionali.