L’S&P 500 DA’ IL BEN SERVITO A WORLDCOM

14 Maggio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Standard & Poor’s ha deciso di rimuovere WorldCom Group (WCOM – Nasdaq) dall’indice S&P500.

Al suo posto andrà Apollo Group (APOL – Nasdaq), società che opera nel business dell’istruzione privata, gestendo varie scuole e l’Università di Phoenix.

Continua, quindi, il calvario del colosso delle telecomunicazioni: nei giorni scorsi era stato emesso un downgrade sul debito a “junk” (spazzatura), sia da parte di Moody’s, che dalla stessa Standard & Poor’s.

Inoltre, venerdì, Goldman Sachs aveva tagliato il rating sul titolo da “market perform” a “market underperform” e Dresdner Kleinwort Wasserstein aveva confermato il rating “sell”, con target price $1.

Il titolo ieri ha toccato il nuovo minimo delle ultime 52 settimane a $1,38 e, nell’after hours, è precipitato fino a $1,27.

Insieme a Worldcom esce anche US Airways (U – Nyse), che ieri ha comunicato che potrebbe far richiesta di amministrazione controllata (chapter 11).

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA, presenti sul circuito Island ECN, che trovate sul menu in cima alla pagina, nella sezione Mercati.