L’ONU condanna attacco Israele e avvia inchiesta

1 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Seconda puntata della questione mediorientale. Dopo l’attacco di Israele ad una nave che trasportava aiuti umanitari, l’ONU ha affilato le armi ed ha avviato una inchiesta. Il Consiglio di sicurezza dell’Organizzazone delle Nazioni Unite, riunitosi ieri a New York per ben dodici ore, ha condannato l’attacco alla flotta diretta a Gaza, che ha provocato la morte di una decina di persone, avviando una inchiesta rapida, imparziale, credibile e trasparente, in conformità con gli standard internazionali. L’ONU ha anche richiesto il rilascio immediato delle navi e dei civili detenuti in Israele, oltre al permesso all’accesso dei consoli dei Paesi che hanno riportato vittime ed all’assicurazione che gli aiuti umanitari arriveranno alla loro naturale destinazione. Secondo le ultime notizie sarebbero sei gli italiani detenuti in Israele, arrestati per essersi opposti al rimpatrio dopo la cattura di coloro che avevano partecipato alla spedizione.