L’Europa va giù a braccetto con Wall Street

23 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Borse europee a picco nel pomeriggio, in scia con la brutta performance di Wall Street, che è stata delusa ancora una volta dai dati sul mercato immobiliare. Le vendite di nuove abitazioni hanno fatto registrare un calo record a maggio, andando a completare un quadro decisamente negativo, che sicuramente non passerà inosservato dinanzi al FOMC. Il Comitato di politica monetaria della Federal Reserve annuncerà stasera le decisioni sui tassi, ma sembra esserci unanimità di vedute sul fatto che i tassi non verranno ritoccati e che non sarà fatto cenno alcuno a possibili aumenti a breve. Intanto, i mercati viaggiano sui minimi della giornata, mentre l’euro passa di mano a 1,223 USD (-0,3%). Crolla il petrolio dopo l’aumento a sorpresa delle scorte in USA. Fra le piazze europee la peggiore è Parigi che evidenzia una discesa dell’1,8%. Non fa molto meglio Bruxelles con un decremento dell’1,7%, seguita a poca distanza da Amsterdam, Madrid e Zurigo. Londra cede l’1,2% e Francoforte l’1% assieme a Lisbona.