L’Europa si sveglia di buonumore

14 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – L’Europa si sveglia di buonumore. I mercati del Vecchio Continente, infatti, aprono la settimana nel segno positivo, seguendo la performance brillante messa a segno dall’Asia. L’attenzione resta puntata sul versante economico, in attesa di conferme sull’avanzamento della ripresa economica mondiale, oltre che sulle novità riguardanti lo stato dell’Eurozona. Quest’oggi non sono in agenda dati statunitensi, ma dall’Eurostat arriveranno i dati sulla produzione industriale. Intanto, l’euro si conferma in recupero contro il dollaro, scambiando sugli 1,218 USD (+0,5%), mentre il petrolio balza a 75 dollari al barile. Tra le piazze europee la migliore è quella di Madrid con un guadagno dlel’1,26% a 9682,5 punti, tallonata da Amsterdam che sale dell’1,25% a 329,64 punti. Bene anche Francoforte con un incremento dell’1,12% a 6115,69 punti, mentre Parigi avanbza dell’1,03% a 3592,29 punti. Buona impostazione per Londra che mostra un vantaggio dello 0,95% a 5212,79 punti e per Bruxelles che cresce dello 0,88% a 2485,62 punti. A livello settoriale si segnala l’ottima performance dei minerari, ma fanno bene anche gli industriali e gli assicurativi. Se la cavano gli energetici, nonostante BP abbia annunciato che i costi della perdita di greggio nel Golfo del Messico sono saliti oltre 1,6 mld di dollari. Restano indietro le tlc, pur con un bilancio positivo.