L’Europa estende rally, attesa per Bce

2 Dicembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Partenza tonica per gli indici del Vecchio Continente, intenzionati a estendere il rally della vigilia, forti anche delle indicazioni giunte ieri da Wall Street e da Tokyo stamane. Gli occhi degli investitori sono puntati oggi sulla riunione di politica monetaria della Bce, che deciderà in materia di tassi di interesse, ma soprattutto saranno rivolti alla conferenza stampa del presidente dell’istituto, Jean-Claude Trichet, attesa per le 14,30 italiane. Gli operatori cercheranno di capire se è nell’intenzione della Banca Centrale, adottare nuove misure per contrastare la crisi debitoria della zona euro, dopo il salvataggio dell’Irlanda, con il persistere dei timori di un contagio ad altre economie deboli di Eurolandia. I mercati hanno accolto con euforia, ieri, la serie di positivi dati congiunturali americani, come quello sull’ISM manifatturiero, che ha segnato una flessione inferiore al previsto. Buone indicazioni sono giunte anche dal mercato del lavoro, con gli occupati aumentati di 93 mila unità nel settore privato, superando il consensus. Il dato è stato letto, alla luce dei dati che saranno pubblicati dal Dipartimento del Lavoro americano, domani. Sul mercato dei cambi, l’euro è in rialzo stamane nei confronti del biglietto verde, proseguendo il movimento di recupero iniziato la vigilia. L’agenda macroeconomica prevede la pubblicazione in mattinata della revisione del Pil della zona euro. Dagli Usa sono attesi i numeri relativi ai sussidi di disoccupazione. Sulle prime rilevazioni, Francoforte mostra un incremento dello 0,34% a 6890,18 punti, mentre Parigi sale dello 0,52% a 3688,51 punti ed Amsterdam avanza dello 0,54% a 337,61 punti. Tonica Bruxelles che guadagna lo 0,6% a 2581,33 punti e Londra con un progresso dello 0,56% a 5674,36 punti. Madrid balza dell’1,02% a 9777,3 punti.