L’Europa avvia la settimana con il segno più

21 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Le borse europee concludono la prima sessione della settimana con il segno più, in una giornata iniziata già con un grande fermento su tutti i mercati finanziari mondiali. L’effetto dell’apertura della Cina ad un mercato dei cambi più flessibile, annunciato nel week-end, infatti, ha dato una sferzata di positività ai mercati mondiali. La Peoples Bank of China ha annunciatoo una rivalutazione progressiva dello yuan, che avverà non in maniera repentina ma in un certo arco temporale. La mossa, quasi obbligata, in vista dell’imminente vertice del G20 a Toronto da anche una risposta alle richieste del Presidente USA, Barack Obama, ai leaders che converranno nella capitale canadese. Sul valutario, il dollaro torna a sovrastare la moneta unica dopo che l’euro stamane aveva beneficiato di questa notizia balzando oltre gli 1,24 USD. Ora il cable EUR/USD scambia a 1,2379 USD. Intanto, il presidente della Bce Jean Claude Trichet intervenendo alla commissione Affari economici e monetari del Parlamento Europeo sottolinea come la vigilanza fiscale dell’Unione Europea sui paesi membri deve essere più intensa per quei Paesi che perdono competitività. Secondo il presidente della Banca centrale europea le sanzioni dell’UE devono essere applicate rapidamente , quasi in maniera automatica ed avere un campo di applicazione più ampio, non solo legato al rapporto deficit/PIL di un Paese ma anche ai quei membri dell’UE che non raggiungano determinati target. E’ necessario un passo avanti sulla governance dell’ Eurozona, sostiene il governatore della BCE, con la Commissione europea investita di maggiori responsabilità nell’avanzare proposte sulla sorveglianza fiscale dei paesi membri. Bruxelles archivia la giornata in vantaggio dello 0,83% a 2549,84 punti, Zurigo con un progresso dell’1,12% a 6519,57 punti, Parigi un rialzo dell’ 1,33% a 3736,15 punti ed Amsterdam un incremento dell’1,48% a 341,04 punti. Segno più anche per Francoforte +1,22% a 6292,97 punti, Londra +0,92% a 5299,11 punti e Madrid +1% a quota 10071,9.