L’EURO SPROFONDA AI MINIMI DA 20 MESI A 1,1710

8 Novembre 2005, di Redazione Wall Street Italia

Tema del giorno la forza del dollaro, dovuta al differenziale dei tassi d’interesse tra Stati Uniti ed Europa. Cio’ ha portato l’euro in calo al nuovo minimo da 20 mesi, cioe’ dall’agosto 2003; la moneta europea e’ scesa fino al nuovo minomo di 1,1710 per poi risalire a 1,1780.

I motivi sono vari. Oltre al fatto che i tassi d’interesse americani sono il doppio di quelli europei, nelle banche d’affari a Wall Street sta facendo molta impressione la violenta guerriglia urbana nelle periferie in Francia, gli economisti americani ritengono infatti che la Banca Centrale Europea non possa, in questo scenario, aumentare come dovrebbe i tassi d’interesse Ue. Il che favorisce ancor di piu’ il dollaro.