L’euro scivola sempre più giù

29 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Non si ferma la flessione della divisa di eurolandia iniziata la vigilia, dopo la poderosa rimonta messa a segno nel finale della scorsa ottava. Il cross eur/usd sta trattando a 1,2241 mentre lunedì volava poco sotto quota 1,24. Giornat ricca di statistiche macroeconomiche, con in agenda nella zona euro il clima affari di giugno e la fiducia dell’economia, imprese e consumatori di giugno. Dall’Ocse arriveranno poi i prezzi al consumo di maggio mentre negli Stati Uniti verrà diffuso l’indice Case Shiller di aprile e la fiducia dei consumatori di giugno. L’attenzione degli operatori resta comunque rivolta alle statistiche sul mercato del lavoro a stelle e strisce in agenda venerdì, per verificare a che punto della ripresa economica siamo. Da segnalare la pesante flessione del cross eur/chf a 1,3283, vale a dire sui minimi mai visti in precedenza e quella nei confronti della sterlina a 0,8127, ossia sui livelli più bassi degli ultimi 19 mesi.